I servizi ecosistemici nell'Agenda 2030 delle Nazioni Unite



01/12/2015

The 2030 Agenda for Sustainable Development è stata adottata dalla Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 25 settembre 2015.
L'Agenda 2030 è  un piano di azioni volte a promuovere la prosperità delle persone e del pianeta. Indica 17 Goal. Benchè proposta come evento storico ci pare non abbia avuto grande risonanza nei media.
Il Segretario Generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon, ha affermato: “La nuova agenda è una promessa da parte di tutti i leader nei confronti di tutte le persone del mondo. L’agenda rappresenta una visione universale, integrale e transformativa per un mondo migliore. [. . .] La vera prova dell’impegno verso l’Agenda 2030 riguarderà la sua implementazione. Abbiamo bisogno dell’azione da parte di tutti e da tutto il mondo. I 17 obiettivi per lo sviluppo sostenibile sono la nostra guida. Essi rappresentano una lista da seguire per le persone e per il pianeta, una vera guida verso il successo”.

Pre quanto riguarda gli obiettivi  di incrementare la salute del Pianeta TERRA è interessante notare come gli ecosistemi e i loro servizi sono al centro delle azioni di sostenibilità promossi.  La capacità dei ecosistemi di produrre benefici e la condivisione di questi servizi tra i popoli sono alla base dell'idea di sviluppo sostenibile promosso dalla Agenda 2030.
Riportiamo il quindicesimo: Goal 15. Proteggere, restaurare e promuovere l'uso sostenibile degli ecosistemi terrestri, gestire in modo sostenibile le foreste, lotta alla desertificazione,  e fermare e invertire il degrado del suolo e arrestare la perdita di biodiversità
Goal 15.  Protect, restore and promote sustainable use of terrestrial ecosystems, sustainably manage forests, combat desertification, and halt and reverse land degradation and halt biodiversity loss
15.1  By 2020, ensure the conservation, restoration and sustainable use of terrestrial  and inland freshwater ecosystems and their services, in particular forests, wetlands, mountains and drylands, in line with obligations under international agreements
15.2  By 2020, promote the implementation of sustainable management of all types of  forests,  halt  deforestation,  restore  degraded  forests  and  substantially  increase afforestation and reforestation globally
15.3  By 2030, combat desertification, restore degraded land and soil, including land affected  by  desertification,  drought  and  floods,  and  strive  to  achieve  a  land degradation-neutral world
15.4  By  2030,  ensure  the  conservation  of  mountain  ecosystems,  including  their biodiversity, in order to enhance their capacity to provide benefits that are essential for sustainable development
15.5  Take  urgent  and  significant  action  to  reduce  the  degradation  of  natural habitats,  halt  the  loss  of  biodiversity  and,  by  2020,  protect  and  prevent  the extinction of threatened species
15.6  Promote fair and equitable sharing of the benefits arising from the utilization of  genetic  resources  and  promote  appropriate  access  to  such  resources,  as internationally agreed
15.7 Take urgent action to end poaching and trafficking of protected species of flora and fauna and address both demand and supply of illegal wildlife products
15.8  By  2020,  introduce  measures  to  prevent  the  introduction  and  significantly reduce  the  impact  of  invasive  alien  species  on  land  and  water  ecosystems  and control or eradicate the priority species
15.9  By 2020, integrate ecosystem and biodiversity values into national and local planning, development processes, poverty reduction strategies and accounts
15.a  Mobilize  and  significantly  increase  financial resources  from  all  sources  to conserve and sustainably use biodiversity and ecosystems
15.b  Mobilize  significant  resources  from  all  sources  and  at  all  levels  to  finance sustainable  forest  management  and  provide  adequate incentives  to  developing countries to advance such management, including for conservation and reforestation
15.c  Enhance  global  support  for  efforts  to  combat  poaching  and  trafficking  of protected  species,  including  by  increasing  the  capacity  of  local  communities  to pursue sustainable livelihood opportunities



2E.too utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento